Una lady in affitto di Thina Sulas - Recensione: Review Tour

 



Oggi il blog partecipa al Review Tour di Una Lady in affitto, il retelling di Pretty Woman in chiave Regency,  scritto da Thina Sulas. 

Una meraviglia che vi consiglio.

Ringrazio l'autrice per la copia digitale in omaggio. 




𝐓𝐑𝐀𝐌𝐀


𝑳𝒐𝒏𝒅𝒓𝒂 𝟏𝟖𝟏𝟑


Per il Visconte Edward Lewis trovare moglie non è mai stata un’urgenza. Amante a tempo pieno – meglio se di donne che non rivedrà più – al ruolo di aspirante marito ha sempre preferito gli affari.


Certo, perseguire tale intento sarebbe più facile se non fosse l’unico erede di un antico casato. Soprattutto, se non avesse una madre…


La melodrammatica Lady Catherine ha in mente per lui una scintillante Stagione a Londra, nonostante Edward sembri più avvezzo alle fughe, che ai balli.


Il furto maldestro di una carrozza, poi il sequestro involontario di una prostituta, Vivian, e i piani del visconte saranno tutti da rivedere.


Dopo una notte da cliente per ripagarla dell’errore, il fato si rivelerà per entrambi un’occasione: cinque giorni insieme a Mayfair, al costo di tre sterline, per convincere il Ton londinese che Vivian sarà la futura Viscontessa di Ashby.


Facile come bere una limonata, si direbbe, o ardente come un fuoco che divampa?

Al lettore, l’ardua sentenza.


NOTE PER IL LETTORE

𝐔𝐍𝐀 𝐋𝐀𝐃𝐘 𝐈𝐍 𝐀𝐅𝐅𝐈𝐓𝐓𝐎 è AUTOCONCLUSIVO (primo volume di una serie.)

POV: 𝐝𝐨𝐩𝐩𝐢𝐨, 𝐚𝐥𝐭𝐞𝐫𝐧𝐚𝐭𝐨



La mia opinione


Avete amato Pretty Woman e consumato il dvd? Allora Una lady in affitto è il romanzo che fa per voi. Si tratta in effetti di un retelling che trasporta i nostri Vivian ed Edward nell’epoca della Reggenza.  L’autrice riesce a farlo egregiamente creando i giusti collegamenti con l’opera originale. 

La storia d’amore di Lady Vivian e del suo vi donerà emozioni forti: le lacrime di gioia si fonderanno alle risate. Una lady in affitto ci mostra come l’amore possa migliorarci e spingerci a cercare dei cambiamenti importanti, sfidando tutto e tutti. In particolare la storia di Vivian mi ha colpito. Durante la lettura mi sono sempre chiesta l’origine dei suoi modi raffinati. Volevo conoscere il suo passato e l’autrice non mi ha affatto delusa. 




Mi ha colpito molto la dignità di Vivian e anche il coraggio di alcune sue scelte nel finale. 

Lo stile dell’autrice è un mix tra formale e informale che incanta. La lettura si rivela scorrevole e molto piacevole. 

Il pov invece è alternato. Degne di nota sono le illustrazioni e la grafica. 

Assegno a Una lady in affitto 5 stelle su 5. Consigliatissimo.


Commenti

Post popolari in questo blog

L'enigma dell'acqua Parte 1 (La coscienza di Cain) di Constance S - Blogtour: Tappa Roma e i suoi misteri

Dentro il tuo ore di Annamaria Bosco: Recensione

Il mostro dagli occhi verdi di Cristina Argenio - Blog tour: Tappa Il mondo delle fanfiction e il genere What if